Tre metri sopra il cielo

14 05 2010

Titolo: Tre metri sopra il cielo

Autore: Federico Moccia

Editoriale: Feltrinelli Editoriale

Livello: Non adattata

Step è un ragazzo che da poco tempo ha incominciato a frequentare un gruppetto di giovani violenti e malviventi che sono sempre in strada con i motorini  a “fare casino”. Babi è una ragazza di famiglia agiata, bene educata, alunna di un liceo privato. I due si trovano e si innamorano malgrado le loro famiglie e i loro amici.

Una storia d’amore adolescente come quella di Romeo e Giulietta fra due giovani di mondi diversi adattata ai nostri tempi e raccontata in modo semplice, con l’uso della alternanza di scene per mantenere l’interesse del lettore.Un argomento usato tante volte che è difficile farlo originale, ma che secondo me riesce a mantenere l’interesse del lettore. 

Potrà l’amore sopportare le differenze sociali? I caratteri diversi? Supereranno  gli ostacoli che li separano? Certamente il loro amore li mantiene a tre metri sopra il cielo.

Valutazione: 3/5

Eva Serra 2ºNA



La Fuga di Bach

11 05 2010

Titolo: La fuga di Bach

Autore: Regina Assini e  Susanna Longo

Editoriale: CIDEB (Imparare leggendo)

Libro adattato: SI

Livello: Basico

Genere: Giallo 

La prima ballerina d’un balletto è trovata morta, il commissario risolve il crimine dopo aver indagato tante piste, ma una fuga di Bach è sempre presente.

È la tipica storia poliziesca, con un assassinio e una protagonista che sembra essere la colpevole.

Secondo me il libro non è cosí interessante dal punto di vista letterario, invece la cosa più interesante è la quantità d’esercizi che troviamo in ogni capitolo, molto utili per imparare bene strutture e regole gammaticali. 

Consiglierei questo libro per questa grande quantità d’esercizi, anche il lessico è semplice e facile da capire, mi sembra molto utile per studenti del livello basico.

Valutazione: 3/5

Aurelio García Fernández  2ºNB



È una vita che ti aspetto

15 04 2010

Titolo: È una vita che ti aspetto

Autore: Fabio Volo

Editoriale: Mondadori

Livello: Avanzato

Recensione: Il libro parla di Francesco, un uomo di 30 anni che quando ne aveva più o meno 25 non era contento della sua vita. Quando ne aveva 25, un giorno, si è reso conto che la sua vita non aveva nessun senso e ha cominciato a preoccuparsi. Pensa di avere una malattia e va dal dottore. Il dottore gli dice che va tutto bene  e che il suo problema non è che abbia paura di morire ma paura di vivere. In questo momento comincia la sua ricerca per trovare un senso alla sua vita perchè decide che così non va. Alla fine trova il significato di vivere, il vero senso della vita.  

Il linguaggio di Fabio Volo è molto semplice e agile e ci scopre il mondo interiore di ognuno. Mi è piaciuto molto e credo che sia un libro facile da leggere e capire perchè parla di cose che succedono  a tutti.

Valutazione: 5/5

María de la Rubia Gómez-Morán  1ºNA



La strada che va in città

13 04 2010

Titolo: La strada che va in città

Autore: Natalia Ginzburg

Editoriale: Einaudi

Livello: Avanzato

Delia ha un sogno: abitare in città e vivere una vita benestante e con molti lussi. Lei pensa che il matrimonio, anche senza amore, sia la sua unica opzione per ottenerlo. 

Natalia Ginzburg racconta con un linguaggio semplice e diretto una storia atemporale che parla di sentimenti molto profondi, di passioni contraddittorie, della mancanza di coraggio per prendere le decisioni che permetterebbero di raggiungere il vero amore e del conformismo di vivere una vita comoda e facile ma senza emozioni autentiche. 

Questo è un libro che commuove perché parla di qualcosa di universale, di alcuni desideri che nel momento che diventano realtà non ci fanno così felici e scopriamo che, forse, pensando tanto a questo la vera felicità è passata accanto a noi senza che ce ne accorgessimo.

Valutazione: 5/5

Ana Alonso 1ºNA



Esco a fare due passi

12 04 2010

Titolo: Esco a fare due passi

Autore: Fabio Volo

Editoriale: Mondadori

Livello: Avanzato

Il protagonista, un giovane deejay di 28 anni è confuso sulla vita in generale. Il suo migliore amico, Nico, compie 33 anni. La lettera di “Buon Compleanno” a Nico  ci mostra il rapporto del protagonista  con la sua immaturità. Fabio Volo, racconta con un linguaggio giovanile temi importanti della vita di un ragazzino nel corpo di un uomo. 

Consiglio questo libro perchè come tutti i libri di Fabio Volo è molto semplice da capire e anche perchè si possono imparare un sacco di parole del vocabolario fra amici di questa età.

Valutazione: 5/5

Rosa Pérez  1ºNA



Novità: Il Tempo che Vorrei

3 04 2010

Título: Il tempo che vorrei

Autor: Fabio Volo

Obra adaptada: NO

Il tempo che vorrei è il nuovo romanzo di Fabio Volo, che, con due milioni e mezzo di copie e un passaparola entusiasta e incessante è uno degli autori più letti in assoluto. Ci sono un padre e un figlio su un treno, non si sa per dove nè perchè. Il figlio ha l’età dell’autore e questa non è l’unica somiglianza. In treno, si sa, è facile perdersi nei pensieri. E allora il figlio pensa e ricorda. Un’infanzia fatta di fantasie assurde, le stesse che passano per la testa a quasi tutti i bambini. Un amore finito male. L’amicizia, la malattia, il lavoro, il riscatto sociale. Ma il figlio pensa soprattutto al padre. In “Il tempo che vorrei” Fabio Volo tratta temi cari a tutti con una sensibilità e un’efficacia sorprendenti



Novità: Che la festa cominci

2 04 2010

Título: Che la festa cominci

Autor: Niccolò Ammaniti

Obra adaptada: NO

Nel cuore di Roma, il palazzinaro Sasà Chiatti organizza nella sua nuova residenza di Villa Ada una festa che dovrà essere ricordata come il più grande evento mondano nella storia della nostra Repubblica. Tra cuochi bulgari, battitori neri reclutati alla stazione Termini, chirurghi estetici, attricette, calciatori, tigri, elefanti, il grande evento vedrà il noto scrittore Fabrizio Ciba e le Belve di Abaddon, una sgangherata setta satanica di Oriolo Romano, inghiottiti in un’avventura dove eroi e comparse daranno vita a una grandiosa e scatenata commedia umana. La comicità di Ammaniti sa cogliere i vizi e le poche virtù della nostra epoca. E nel sorriso che non abbandona nel corso di tutta la lettura annegano ideali e sentimenti. E soli, alla fine, galleggiano i resti di una civiltà fatua e sfiancata. Incapace di prendere sul serio anche la propria rovina.



Novità: La Tomba di Alessandro

1 04 2010

Título: La tomba di Alessandro

Autor: Valerio Massimo Manfredi

Obra adaptada: NO

La storia della tomba di Alessandro è la storia di un’avventura. Districare le infinite leggende dai fatti, interpretare le fonti storiche, lacunose e contraddittorie, addentrarsi nel mito equivale a muoversi verso “una meta enigmatica e sfuggente come i miraggi del deserto”. Con l’affermarsi del cristianesimo, infatti, il sepolcro di Alessandro, eretto nella città che portava il suo nome e oggetto di venerazione e visite continue per sette lunghi secoli, in pochi anni cadde nell’oblio. Forse per cause naturali o eventi bellici, forse per una sorta di damnatio memoriae, forse per tutte queste ragioni insieme, di esso si perse ogni traccia. Tuttavia su Alessandria continuò ad aleggiare il fantasma del suo fondatore, che riprese vigore a partire dalla campagna napoleonica in Egitto, da quando cioè molti archeologi e una serie di avventurieri e cacciatori di tesori, ma anche tante persone comuni, si sono cimentati nell’impresa di ritrovare il corpo del più grande condottiero di tutti i tempi. Inseguendo un mito e un’illusione sorti con la morte stessa dell’eroe invincibile, del giovane dal carisma ineguagliabile, incarnazione dello splendore e della ferocia e delle diverse contraddizioni del genere umano. “L’illusione che, qualora arrivassimo un giorno e per assurdo a toccarlo, potremmo, chissà, finalmente capire.”



La fuga di Bach

31 03 2010

Titolo: La fuga di Bach

Autore: Regina Assini e  Susanna Longo

Editoriale: CIDEB (Imparare leggendo)

Libro adattato: SI

Genere: Giallo 

La prima ballerina, Irene Pavlovich,  è assente. Eleonora la sostituisce ed è il giorno più felice della sua vita. Ma subito questo essere in paradiso diventa un inferno.  La Pavlovich è morta ed Eleonora è sospettata dell’assassinio. Tutti a Milano sanno che c’è una gran rivalità fra le due donne a causa di Boris, il primo ballerino.

Il commissario Bonardi conduce l’indagine e pensa che Eleonora sia colpevole ma ci sono altri due sospetti ed inoltre qualcuno, non si sa chi,  perseguita Bonardi  con le note della Fuga di Bach.

Il libro ha una struttura semplice nell’ argomento ma ho trovato particolarmente interessanti gli esercizi alla fine dei capitoli perché fanno pensare abbastanza alla struttura grammaticale e alle frasi usate.

Lo raccomando!

Voti:   4/5

Margarita Bermejo 2ºNB



Novità: La bellezza e l’inferno

30 03 2010

Título: La bellezza e l’inferno

Autor: Roberto Saviano

Obra adaptada: NO

La bellezza e l’inferno“: fra questi poli opposti che richiamano il pensiero di Albert Camus si estende il campo di forze frequentato da Roberto Saviano, il luogo che genera la sua visione della vita, dell’impegno e dell’arte. Introdotti da una prefazione dell’autore, gli scritti raccolti in questo volume tracciano un percorso tanto ricco e vario quanto riconoscibile e coerente. Dal ragazzo che muove i primi già maturi passi nell’ambito della letteratura e della militanza antimafia fino allo scrittore affermato che viene invitato all’Accademia dei Nobel di Stoccolma e abbracciato dai terremotati in Abruzzo, Roberto Saviano resta se stesso. Ci racconta di un campione come Lionel Messi, che ha vinto la sfida più grande, quella contro il suo stesso corpo; di Anna Politkovskaja, uccisa perché non c’era altro modo per tapparle la bocca; dei pugili di Marcianise, per cui il sudore del ring odora di rabbia e di riscatto; e di tanti altri personaggi incontrati nella vita o tra le pagine dei libri, nelle terre sofferenti e inquinate degli uomini o in quelle libere e vaste della letteratura



La solitudine dei numeri primi

25 03 2010

 

TITULO: La solitudine dei numeri primi

AUTOR:  Paolo Giordano

EDITORIAL: Mondadori

OBRA ADAPTADA: NO

NIVEL: Avanzado

Il primo romanzo di Paolo Giordano racconta la storia durante gli anni, della sua infanzia marcata da fatti dolorosi che conformeranno la sua personalità. Ci sono due protagonisti:  Mattia, un ragazzo che ha una sorella gemella ritardata, che abbandona in un parco, ed Alice, una ragazza zoppa da un incidente che segnerà la sua vita per sempre. L’incontro tra i due ed i fatti comuni che vivono durante la vita fa loro sentirsi tanto lontani e tanto vicini quanto i numeri primi, con sempre simili, ma con una personalità che li fa allontanarsi da sè stessi e dagli altri e che li fa anche sembrare rari ed unici.

È un romanzo commovente, duro in molte occasioni, ma di sentimenti ben analizzati, con personaggi ben definiti all’interno ed esteriormente che li fanno molto vicini al lettore e che lo coinvolgono in quella lotta tra l’attrazione per l’altro ed il compimento di un destino condotto all’irrimediabile solitudine.

Carmen Suárez Ferrao  

2º Livello Avanzato