Frankenstein

6 04 2010

Título: Frankenstein

Autor: Mary Shelley

Editorial: Heinle Cengage learning

Obra adaptada: Sí

Nivel: Intermediate to Upper-Intermediate + Audio CD

It was written by Mary Shelley in 1816. It is a graphic novel adaptation of a literary classic about a scientist who discovers the creation of life and he succeeds.The story is told by the creator of the monster: Victor Frankenstein, who is obsessed with the idea and builds a man using old body parts. Once the monster has life he escapes and later a series of tragic events happen around Victor. To finish with it,  Victor tries to kill the monster.

This is a book with a moral about the danger and responsibility of knowledge.  A classic comic that is very easy and enjoyable to read. A modern English version of the original script with reduced, simplified dialogues for faster reading. It has two audio CDs to follow the conversations that you can easily understand, even the monster! 

If you want to get deep into the theme, as a suggestion I recommend you to see the film “Young Frankenstein”  by Mel Brooks.

Valoración: 3/5

Alfredo Fernández Fernández



New Arrivals: Let the Great World Spin

5 04 2010
2009 National Book Award Winner

Título: Let the Great World Spin

Autor: Colum McCann

Obra adaptada: NO

 “This is a gorgeous book, multilayered and deeply felt, and it’s a damned lot of fun to read, too. Leave it to an Irishman to write one of the greatest-ever novels about New York. There’s so much passion and humor and pure lifeforce on every page of Let the Great World Spin that you’ll find yourself giddy, dizzy, overwhelmed.”– Dave Eggers, author of What Is the What

“Now I worry about Colum McCann.  What is he going to do after this blockbuster groundbreaking heartbreaking symphony of a novel? No novelist writing of New York has climbed higher, dived deeper.”–Frank McCourt, author of Angela’s Ashes (See Frank’s full review on Amazon.com)

http://www.colummccann.com/



New Arrivals: A Gate at the Stairs

4 04 2010

Título: A Gate at the Stairs

Autor: Lorrie Moore

Obra adaptada: NO

Now, in her dazzling new novel-her first in more than a decade-Moore turns her eye on the anxiety and disconnection of post-9/11 America, on the insidiousness of racism, the blind-sidedness of war, and the recklessness thrust on others in the name of love. As the United States begins gearing up for war in the Middle East, twenty-year-old Tassie Keltjin, the Midwestern daughter of a gentleman hill farmer-his “Keltjin potatoes” are justifiably famous-has come to a university town as a college student, her brain on fire with Chaucer, Sylvia Plath, Simone de Beauvoir. Between semesters, she takes a job as a part-time nanny…

This long-awaited new novel by one of the most heralded writers of the past two decades is lyrical, funny, moving, and devastating; Lorrie Moore’s most ambitious book to date-textured, beguiling, and wise.

http://www.guardian.co.uk/books/2009/sep/27/gate-at-stairs-lorrie-moore



Novità: Il Tempo che Vorrei

3 04 2010

Título: Il tempo che vorrei

Autor: Fabio Volo

Obra adaptada: NO

Il tempo che vorrei è il nuovo romanzo di Fabio Volo, che, con due milioni e mezzo di copie e un passaparola entusiasta e incessante è uno degli autori più letti in assoluto. Ci sono un padre e un figlio su un treno, non si sa per dove nè perchè. Il figlio ha l’età dell’autore e questa non è l’unica somiglianza. In treno, si sa, è facile perdersi nei pensieri. E allora il figlio pensa e ricorda. Un’infanzia fatta di fantasie assurde, le stesse che passano per la testa a quasi tutti i bambini. Un amore finito male. L’amicizia, la malattia, il lavoro, il riscatto sociale. Ma il figlio pensa soprattutto al padre. In “Il tempo che vorrei” Fabio Volo tratta temi cari a tutti con una sensibilità e un’efficacia sorprendenti



Novità: Che la festa cominci

2 04 2010

Título: Che la festa cominci

Autor: Niccolò Ammaniti

Obra adaptada: NO

Nel cuore di Roma, il palazzinaro Sasà Chiatti organizza nella sua nuova residenza di Villa Ada una festa che dovrà essere ricordata come il più grande evento mondano nella storia della nostra Repubblica. Tra cuochi bulgari, battitori neri reclutati alla stazione Termini, chirurghi estetici, attricette, calciatori, tigri, elefanti, il grande evento vedrà il noto scrittore Fabrizio Ciba e le Belve di Abaddon, una sgangherata setta satanica di Oriolo Romano, inghiottiti in un’avventura dove eroi e comparse daranno vita a una grandiosa e scatenata commedia umana. La comicità di Ammaniti sa cogliere i vizi e le poche virtù della nostra epoca. E nel sorriso che non abbandona nel corso di tutta la lettura annegano ideali e sentimenti. E soli, alla fine, galleggiano i resti di una civiltà fatua e sfiancata. Incapace di prendere sul serio anche la propria rovina.



Novità: La Tomba di Alessandro

1 04 2010

Título: La tomba di Alessandro

Autor: Valerio Massimo Manfredi

Obra adaptada: NO

La storia della tomba di Alessandro è la storia di un’avventura. Districare le infinite leggende dai fatti, interpretare le fonti storiche, lacunose e contraddittorie, addentrarsi nel mito equivale a muoversi verso “una meta enigmatica e sfuggente come i miraggi del deserto”. Con l’affermarsi del cristianesimo, infatti, il sepolcro di Alessandro, eretto nella città che portava il suo nome e oggetto di venerazione e visite continue per sette lunghi secoli, in pochi anni cadde nell’oblio. Forse per cause naturali o eventi bellici, forse per una sorta di damnatio memoriae, forse per tutte queste ragioni insieme, di esso si perse ogni traccia. Tuttavia su Alessandria continuò ad aleggiare il fantasma del suo fondatore, che riprese vigore a partire dalla campagna napoleonica in Egitto, da quando cioè molti archeologi e una serie di avventurieri e cacciatori di tesori, ma anche tante persone comuni, si sono cimentati nell’impresa di ritrovare il corpo del più grande condottiero di tutti i tempi. Inseguendo un mito e un’illusione sorti con la morte stessa dell’eroe invincibile, del giovane dal carisma ineguagliabile, incarnazione dello splendore e della ferocia e delle diverse contraddizioni del genere umano. “L’illusione che, qualora arrivassimo un giorno e per assurdo a toccarlo, potremmo, chissà, finalmente capire.”



La fuga di Bach

31 03 2010

Titolo: La fuga di Bach

Autore: Regina Assini e  Susanna Longo

Editoriale: CIDEB (Imparare leggendo)

Libro adattato: SI

Genere: Giallo 

La prima ballerina, Irene Pavlovich,  è assente. Eleonora la sostituisce ed è il giorno più felice della sua vita. Ma subito questo essere in paradiso diventa un inferno.  La Pavlovich è morta ed Eleonora è sospettata dell’assassinio. Tutti a Milano sanno che c’è una gran rivalità fra le due donne a causa di Boris, il primo ballerino.

Il commissario Bonardi conduce l’indagine e pensa che Eleonora sia colpevole ma ci sono altri due sospetti ed inoltre qualcuno, non si sa chi,  perseguita Bonardi  con le note della Fuga di Bach.

Il libro ha una struttura semplice nell’ argomento ma ho trovato particolarmente interessanti gli esercizi alla fine dei capitoli perché fanno pensare abbastanza alla struttura grammaticale e alle frasi usate.

Lo raccomando!

Voti:   4/5

Margarita Bermejo 2ºNB



Novità: La bellezza e l’inferno

30 03 2010

Título: La bellezza e l’inferno

Autor: Roberto Saviano

Obra adaptada: NO

La bellezza e l’inferno“: fra questi poli opposti che richiamano il pensiero di Albert Camus si estende il campo di forze frequentato da Roberto Saviano, il luogo che genera la sua visione della vita, dell’impegno e dell’arte. Introdotti da una prefazione dell’autore, gli scritti raccolti in questo volume tracciano un percorso tanto ricco e vario quanto riconoscibile e coerente. Dal ragazzo che muove i primi già maturi passi nell’ambito della letteratura e della militanza antimafia fino allo scrittore affermato che viene invitato all’Accademia dei Nobel di Stoccolma e abbracciato dai terremotati in Abruzzo, Roberto Saviano resta se stesso. Ci racconta di un campione come Lionel Messi, che ha vinto la sfida più grande, quella contro il suo stesso corpo; di Anna Politkovskaja, uccisa perché non c’era altro modo per tapparle la bocca; dei pugili di Marcianise, per cui il sudore del ring odora di rabbia e di riscatto; e di tanti altri personaggi incontrati nella vita o tra le pagine dei libri, nelle terre sofferenti e inquinate degli uomini o in quelle libere e vaste della letteratura



Nouvelle Lectures 1

29 03 2010



The Boy in the Striped Pyjamas

26 03 2010

Título: THE BOY IN THE STRIPED PYJAMAS

Autor: JOHN  BOYNE

Obra adaptada: NO

Nivel: AVANZADO

x

Review:  The Boy in the Striped Pyjamas was written by John Boyne, who is an Irish novelist whose novels are published in over 40 languages. This famous novel  is a  historical fiction book which was first published in 2006 and has sold more than 5 million copies worldwide.  In 2008 it was made into a film, directed by Mark Herman.  

The story takes place at the Auschwitz extermination and concentration camp, where Bruno, a son of a Nazi officer who is promoted to  commandant of the camp, develops a  friendship with Shmuel,  a Jewish boy who lives on the other side of the wire fence and who is dressed in a prison uniform (or the “striped pyjamas of the title), as everybody in the camp. 

Every day  the children meet at the same spot and talk. Little by little, Bruno discovers the cruelties inflicted on the Jewish people and one day he decides to climb under the fence and explore Shmuel’s world. Finally, he will inevitably become subsumed by the terrible process of the final solution, the Holocaust. But, in spite of all difficulties Bruno and Shmuel are able to stay friends, to keep a relationship of pure innocence:

 “… despite the chaos that followed, Bruno found that he was still holding Shmuel’s hand in his own and nothing in the world would have persuaded him to let go…”

From my point of view, The Boy in the Striped Pyjamas is a touching novel. The book is a page turner and a quick read, easy to follow and highly recommended for everybody, specially for young people, in order to instil the memory of the tragedy in future generations and to prevent future acts of genocide.

Valoración: 5/5

Eugenio Corpas  2ºNI



La solitudine dei numeri primi

25 03 2010

 

TITULO: La solitudine dei numeri primi

AUTOR:  Paolo Giordano

EDITORIAL: Mondadori

OBRA ADAPTADA: NO

NIVEL: Avanzado

Il primo romanzo di Paolo Giordano racconta la storia durante gli anni, della sua infanzia marcata da fatti dolorosi che conformeranno la sua personalità. Ci sono due protagonisti:  Mattia, un ragazzo che ha una sorella gemella ritardata, che abbandona in un parco, ed Alice, una ragazza zoppa da un incidente che segnerà la sua vita per sempre. L’incontro tra i due ed i fatti comuni che vivono durante la vita fa loro sentirsi tanto lontani e tanto vicini quanto i numeri primi, con sempre simili, ma con una personalità che li fa allontanarsi da sè stessi e dagli altri e che li fa anche sembrare rari ed unici.

È un romanzo commovente, duro in molte occasioni, ma di sentimenti ben analizzati, con personaggi ben definiti all’interno ed esteriormente che li fanno molto vicini al lettore e che lo coinvolgono in quella lotta tra l’attrazione per l’altro ed il compimento di un destino condotto all’irrimediabile solitudine.

Carmen Suárez Ferrao  

2º Livello Avanzato